Take A Break!

21 – non un numero qualunque

Il 21 non è un numero qualunque.

Per qualcuno potrebbe esserlo, ma per chi ha una coppia di cromosomi in più, no, non lo è decisamente.

21, come 21 marzo.

Ma anche come Trisomia 21.

Oggi è la GIORNATA MONDIALE DELLA SINDROME DI DOWN.

Perché molto c’è ancora da dire e da fare per sensibilizzare tutti su quanto sia fondamentale creare condizioni che permettano a chi è affetto da questa sindrome di poter vivere una vita, per quanto possibile, autonoma e serena.

I bambini con la trisomia 21 sono speciali, ma hanno bisogno di qualcuno che si possa occupare di monitorare la loro crescita.

Questo è quello che fa il Bambin Gesù che ha attivato un day hospital per seguire i bambini e gli adolescenti, per sostenerli nel loro cammino verso un’età adulta che sia il più possibile priva di ostacoli, avvalendosi della collaborazione dell’Associazione Italiana persone Down.

Bambin gesù e AIPD hanno organizzato per il 21 marzo dalle ore 9 il congresso “Bambini e ragazzi Down: crescere insieme”, presso l’Auditorium di San Paolo Fuori le Mura.

Tante sono le storie, le esperienze, le lacrime, ma anche la gioia e l’amore che girano come un vortice  attorno alle vite di questi bimbi dolcissimi e delle loro famiglie, che spesso si trovano ad affrontare un evento che non si sarebbero mai aspettati

Spesso la vita li coglie impreparati, gli ostacoli sono molti, ma preziose e incredibili sono le risorse che mettono in campo queste mamme e questi papà, risorse che nascono dalla voglia di andare avanti, dal desiderio di superare anche le perplessità e i preconcetti di chi non sa, dalla necessità di avere un sostegno e un impegno dalle istituzioni.

Ma sono anche risorse che nascono dall’amore, dagli abbracci infiniti di questi bimbi dal sorriso contagioso.

E allora avremo i dolcissimi baci di Mirko, l’amore di Salvatore e Caterina, ma avremo anche la rinascita di un padre, raccontata nel meraviglioso libro “Ti seguirò fuori dall’acqua”.

“Un uomo che correva sempre e un bambino che poteva andare solo piano e la vita che li ha messi vicini”

Dario Fani

No Comments Yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *